//
stai leggendo...
Presentazioni, Strumenti

Prezi – Presentazioni efficaci anche a scuola

Prezi è un innovativo strumento per realizzare presentazioni dinamiche, efficaci e molto coinvolgenti. Questo tool, pur non nascendo con precisi scopi didattici, nell’ education trova di certo una delle applicazioni più congeniali. A testimonianza di tale predilezione, infatti, ne esiste una speciale licenza EDU gratuita che non prevede scadenza. Per accedere alla licenza EDU è sufficiente registrarsi usando un indirizzo di posta elettronica ministeriale (xxx@istruzione.it). Questa particolare licenza oltre a non scadere dà la possibilità di disporre di 500 MB di spazio per la memorizzazione delle proprie presentazioni. Prezi permette al docente di accompagnare la propria lezione con presentazioni di sicuro effetto e catturare l’attenzione dei propri studenti. Può essere anche utilizzato in collaborazione con gli studenti e da gruppi di studenti.

Prezi è un tool cloud-based. Una volta effettuata la registrazione si può procedere con la creazione delle proprie presentazioni. La memorizzazione di ciò che viene creato  avviene sul proprio spazio virtuale sul cloud di Prezi e solo se si vuole si può effettuarne il download sul proprio dispositivo. Le presentazioni create possono essere mantenute non visibili fino a che non siano del tutto pronte. E’ anche possibile condividerle con dei collaboratori che potranno editarle ed effettuare modifiche.

Molte sono le caratteristiche di Prezi che sembrano progettate ad uso didattico. La possibilità di inserire dei veri e propri percorsi (path) fornisce al docente l’occasione di strutturare gli argomenti della propria lezione con un ordine sequenziale che, però, non è assolutamente rigido ed obbligato. Infatti, aldilà del percorso strutturato, la navigazione all’interno della presentazione rimane assolutamente libera. Numerosi schemi, di diversa natura e tipologia, si prestano alla presentazione di argomenti e concetti soddisfacendo esigenze diverse. Prezi permette di incorporare all’interno delle presentazioni numerosi oggetti: immagini, simboli, forme, diagrammi, video da YouTube, musiche di sottofondo e i propri commenti vocali. E’ possibile importare file PDF  o intere presentazioni PowerPoint preesistenti.

Trattandosi di un “presentation tool”, l’uso più immediato che un insegnante può ipotizzare per Prezi è quello di creare delle presentazioni “d’accompagnamento” alle proprie lezioni frontali. Questo però risulterebbe abbastanza riduttivo per le potenzialità offerte da questo strumento. Prezi, infatti, permette di creare presentazioni complete anche di commento audio-vocale registrato, prestandosi quindi ad un uso di tipo “flipped-classroom”. La possibilità di collaborare a più mani sulla stessa presentazione, apre a scenari laboratoriali che possono rendere attive le lezioni. I ragazzi si impadroniscono presto delle modalità operative di questo strumento e la loro creatività esplode.

La versione web funziona online con tutti i browser. Ne esiste anche una versione per iPad e per iPhone. La versione Desktop va invece scaricata ed installata localmente (se non si acquista la licenza scade dopo 30 giorni).  Oltre alla licenza educational (gratuita) esistono delle licenze a pagamento.

Prezi è soltanto in lingua inglese.

Link al sito di Prezi

Link alle guide e ai video-tutorial per Prezi (in inglese)

Link alla pagina su Facebook

Articolo su un’esperienza di attività laboratoriale con Prezi

Advertisements

Discussione

14 pensieri su “Prezi – Presentazioni efficaci anche a scuola

  1. scusate vorrei scaricare utilizzare Prezi ma non ho capito come devo farlo per averlo gratuitamente come insegnante.

    Pubblicato da giovanna budroni | 28 aprile 2015, 9:24 pm
  2. dopo tre anni di utilizzo della versione free, con tutti i suoi limiti, vorrei far acquistare la versione educational, che purtroppo non è gratis, alla mia scuola. Il problema è che per tutti gli acquisti degli istituti è necessaria la FATTURAZIONE ELETTRONICA, che nonostante le mie spiegazioni via email, il commerciale di Prezi non sembra nemmeno capire cosa sia …
    Vorrei sapere se qualche istituto ha acquistato la versione educational e come ha fatto a pagare e a farsi fatturare l’acquisto. la mia email è ufficiotecnicocasini@gmail.com
    grazie

    Pubblicato da carmine contese | 18 maggio 2016, 11:52 am
    • Buonasera, scusate mi sapete dire il costo di Prezi per la scuola?
      Grazie

      Pubblicato da DANILA DE SANTIS | 18 ottobre 2016, 8:26 pm
      • Se ci si registra con l’indirizzo @istruzione.it è gratuito

        Pubblicato da Giuseppe Corsaro | 19 ottobre 2016, 9:41 pm
      • Ok grazie per la risposta, ma con la mia login potrebbero usarlo poi alunni di classi diverse e quindi creando diversi Prezi? Non c’è un limite con la versione Free?

        Pubblicato da Danila De Santis | 19 ottobre 2016, 10:06 pm
      • Per insegnanti e studenti c’è la licenza Edu Enjoy. E’ gratuita. L’insegnante può usare la sua mail @istruzione.it, gli studenti se si iscrivono con gmail.com scegliendo la stessa licenza debbono prima confermare dando i dati dell’istituto. Almeno era così fino all’anno scorso. Non so se hanno cambiato qualcosa di recente.

        Pubblicato da Giuseppe Corsaro | 19 ottobre 2016, 10:39 pm
    • Purtroppo anche la mia scuola ha lo stesso problema: fatturazione elettronica e un account di scuola che non faccia capo a un privato… qua
      Qualcuno ha risolto l problema? grazie

      Pubblicato da Roberta Nobili | 6 marzo 2017, 7:36 pm
  3. Buonasera, qualcuno mi sa dire che costo ha prezi per la scuola o dove posso reperire quest’informazione? Grazie

    Pubblicato da DANILA DE SANTIS | 18 ottobre 2016, 8:24 pm

Trackback/Pingback

  1. Pingback: Prezi – Presentazioni efficaci anche a scuola | Lim e dintorni - 7 marzo 2014

  2. Pingback: Presentation tools | Insegno Digitale - 10 ottobre 2015

  3. Pingback: Servizi web per l’e-learning – LSF {e-Learning Area} - 20 giugno 2016

  4. Pingback: Presentation tools | Corso Lombardo Radice - 15 ottobre 2016

  5. Pingback: BISOGNO DI RACCONTARE CIO’ CHE PENSIAMO E CIO’ CHE STUDIAMO | - 4 dicembre 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter

Articoli Recenti

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: