//
stai leggendo...
Piattaforme, Strumenti

Molecular Workbench, un laboratorio virtuale per studiare #scienze

Molecular Workbench è una applicazione java realizzata dal Concord Consortium, un think tank che sviluppa progetti e strumenti tecnologici per il mondo dell’educazione, a sua volta finanziato dal National Science Foundation (NSF), un’agenzia governativa degli Stati Uniti che sostiene la ricerca e la formazione di base in tutti i campi non-medici della scienza e dell’ingegneria. Questo per riflettere su come oltre oceano si investa realmente e concretamente nella ricerca sull’educazione. Ma questo è un altro discorso…

Molecular_Workbench_00

Su Molecular Workbench si possono trovare decine di modelli interattivi, simulazioni e lezioni di biologia, chimica e fisica. Ciascuna lezione accompagna gli studenti attraverso un concetto o una serie di concetti utilizzando un insieme di modelli e simulazioni. Ad esempio, l’attività della respirazione cellulare è in realtà una serie di nove lezioni che fanno uso di simulazioni dell’intero processo.

Oltre ai modelli, simulazioni e lezioni già pronte e disponibili nella libreria di Molecular Workbench, gli utenti possono crearne di propri utilizzando gli strumenti forniti dall’applicazione stessa.

MW è un’applicazione scritta in java, il che da un lato la rende pienamente multipiattaforma – dunque eseguibile su tutti i sistemi operativi – dall’altro non ne rende immediatamente intuitivo l’utilizzo. Quando la scarichiamo dall’apposito link salveremo sul nostro computer un file jnlp che consente l’esecuzione di applicazioni java residenti su server remoti. In parole povere, non installeremo nulla sul computer locale, ma ogni volta che apriremo il file jnlp verrà creato un ambiente che scaricherà l’applicazione e i dati.

Unico prerequisito per poter far funzionare Molecular Workbench è infatti installare l’ultima versione di Java Web Start. Per capire se sul vostro computer è già installato l’ambiente Java, sarà sufficiente recarsi su questa pagina web, cliccare su “Verifica della versione Java” e successivamente cliccare su “Esegui” nella finestra che comparirà dopo qualche istante. La pagina web vi avviserà se possedete l’ultima versione della piattaforma, in caso contrario vi guiderà nell’istallazione della stessa.

Una volta che il nostro computer è pronto per eseguire applicazioni Java, ogni volta che eseguiremo un file jnlp – come quello che avremo scaricato da Molecular Workbench – l’app partirà aprendo una nuova finestra e scaricando i dati dal server. Il vantaggio delle app Java è che non bisogna procedere a installazione di eventuali loro aggiornamenti, perché scaricando l’app stessa ogni volta dal server avremo l’ultima versione e eventuali nuovi esperimenti e progetti da poter eseguire. E’ chiaro che bisogna essere connessi a internet per poter far girare applicazioni jnlp.

L’applicazione mostra una sorta di homepage nella quale vengono mostrati i modelli disponibili pubblicamente ed eseguibili. Creando un account sulla piattaforma online di Molecular Workbench è possibile creare propri modelli e condividerli con gli altri utenti.

Molecular_Workbench_01

Nella GIF animata qui sotto è possibile apprezzare il funzionamento di un modello di diffusione per osmosi di anidride carbonica e ossigeno, processo che fa parte di una lezione completa anche con test che gli studenti possono eseguire per valutare l’apprendimento.

molwork

Possibili utilizzi in ambito didattico

Le potenzialità di Molecular Workbench sono davvero notevoli, rendendo possibile agli studenti interagire in maniera virtuale e approfondita con i fenomeni scientifici, dalla biologia alla chimica alla fisica, grazie al grande dettaglio realizzativo e all’articolazione interattiva di molti dei modelli proposti. Gli stessi modelli presenti sulla piattaforma sono quasi tutti in lingua inglese, cosa che li rende molto adatti all’insegnamento CLIL delle materie scientifiche.

Informazioni su Pietro Blu Giandonato

Sono geologo, la mia attività principale è quella di insegnante di ruolo di scienze alle scuole superiori. Da più di 15 anni mi occupo anche di GIS e geomatica. Altra mia passione è la tecnologia, soprattutto quando aiuta a vivere e lavorare meglio.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter

Articoli recenti

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: