//
stai leggendo...
Dalla rete, Esperienze, Fuori d'Italia, Tutorial

Come recuperare i vecchi pc a scuola (e a casa)

Sappiamo che non sempre le scuole hanno a disposizione un numero sufficiente di dispositivi per attuare anche solo parzialmente una didattica supportata dalle tecnologie digitali. La cronica mancanza di fondi è spesso un ostacolo insormontabile che impedisce alle scuole di avere un “parco macchine” realmente adeguato alle crescenti esigenze della didattica digitale. Spesso però si mettono da parte computer ancora funzionanti che, poiché non più aggiornabili come software (spesso legati a sistemi operativi dalla veloce obsolescenza), dal punto di vista hardware non presentano alcuna disfunzione. E’ un po’ triste sapere che decine di computer giacciono da qualche parte inutilizzati e i nostri alunni sono costretti a lavorare a turno o a gruppi di 3 o 4 per pc.

Negli ultimi anni sono nate alcune interessanti iniziative che con costi modesti rimettono in moto questi “computer dormienti” e li rendono pienamente utilizzabili a scopo didattico. Ne ha parlato Massimiliano Cinque in un post su questo stesso blog. Esistono in effetti diverse soluzioni tecniche per ridare smalto ad un hardware che può ancora essere utile. Varie versioni di sistemi operativi open permettono questo miracolo. Oggi, con l’avvento del cloud-computing, questa possibilità di “rinascita” è ancora più convincente. Sembrerebbe paradossale ma in pratica molti laptop o notebook “vecchi” dai cinque ai dieci anni (che probabilmente giacciono inutilizzati in qualche sgabuzzino), hanno una struttura hardware dalle potenzialità nettamente superiori a quelle di un Chromebook che viene invece regolarmente venduto e utilizzato in molte scuole. Questo significa che con un po’ di lavoro si possono “resuscitare” tutti questi dispositivi dormienti semplicemente dotandoli di un sistema operativo più leggero (e gratuito). Il processo per convertire un vecchio Mac o un Pc-Windows in un prestante chrome-computer è relativamente semplice, assolutamente a costo zero e attuabile anche da chi non è un tecnico informatico. Cominciamo.

Ci serve un software chiamato CloudReady creato dalla Neverware (startup newyorkese che opera nelle scuole statunitensi). Questo software utilizza attualmente una versione modificata di Chromium (la versione open source di Chrome che Google mette a disposizione degli sviluppatori di terze parti). Neverware lavora in gran parte direttamente con le scuole, recuperando all’uso quotidiano vecchi pc abbandonati. Ma oltre a ciò ora mette a disposizione di tutti questo software (CloudReady) per il download gratuito.

L’avvio di Chromium

Fino ad ora installare CloudReady su un computer significava azzerare il precedente sistema operativo e cancellare l’intero contenuto del disco. Recentemente Neverwaew ha rilasciato una nuova versione del software che permette il dual-boot lasciando intatto il vecchio sistema operativo e consentendo all’avvio di scegliere tra Chromium e il precedente OS. Questo ci dà la possibilità di poter provare l’efficienza del nostro vecchio pc con il sistema operativo Chromium senza però dover azzerare le precedenti funzionalità.

Ecco un video-tutorial (in inglese, ma agevole da seguire anche solo guardando le operazioni che vengono eseguite) trovato sul canale YT Technology for Teachers and Students.

[La realizzazione di questo articolo ha preso le mosse dalla lettura su “The Verge” di un post dal titolo “How to turn your old PC into a speedy Chromebook for free” scritto da Ben Popper. ]

Annunci

Discussione

Un pensiero su “Come recuperare i vecchi pc a scuola (e a casa)

  1. Sono una docente in pensione ho bisogno di aiuto per poter partecipare
    Trovate i miei contatti se guardate http://www.museoenergia.it
    Aiutatemi da tempo mi impegno in iscuole di periferia
    Grazie per un vostro aiuto

    Pubblicato da Renata NEGRI | 12 aprile 2017, 6:45 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguici su Twitter

Articoli Recenti

BlogItalia - La directory italiana dei blog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: